Istituito il Fondo di solidarietà bilaterale per le Telecomunicazioni

Decreto Interministeriale 4 agosto 2023 (G.U. n. 218 del 18 settembre 2023)

Il Ministero del Lavoro, di concerto con il MEF, ha istituito presso l’INPS il “Fondo di solidarietà bilaterale per la Filiera delle Telecomunicazioni”, al fine di assicurare ai lavoratori una tutela in costanza di rapporto di lavoro nei casi di riduzione/sospensione dell’attività lavorativa per le cause previste dalle disposizioni in materia di integrazione salariale. Al suddetto provvedimento faranno seguito le necessarie istruzioni dell’INPS.

TUR aumentato al 4,50%; indicazioni

Comunicato BCE del 14 settembre 2023
Circolare INPS 18 settembre 2023, n. 81
Circolare INAIL 18 settembre 2023, n. 42

A seguito dell’aumento del Tasso ufficiale di riferimento (TUR) al 4,50%, deliberato dalla BCE con decorrenza 20 settembre 2023, l’INPS e l’INAIL sono intervenuti per comunicare, rispettivamente, le variazioni:

  • del tasso di differimento e di dilazione per la regolarizzazione di debiti contributivi ed accessori di legge, nonché della misura delle sanzioni civili per omesso o ritardato versamento dei contributi previdenziali;
  • del tasso di interesse per rateazioni e dilazioni di pagamento per premi ed accessori, nonché della misura delle sanzioni civili.

Lavoratore distaccato all’estero: indicazioni sul trattamento fiscale

Risposta Agenzia delle Entrate n. 428 del 12 settembre 2023

L’Agenzia delle Entrate interviene sul trattamento fiscale applicabile alla retribuzione erogata al lavoratore distaccato all’estero. Nel caso di specie, in ragione del contratto per lo svolgimento della prestazione in distacco presso una sede all’estero, e delle trasferte di lavoro in paesi diversi, tra cui l’Italia, viene chiarito se, in virtù di tali trasferte anche occasionali, vengano meno i requisiti di esclusività e continuità del lavoro all’estero.

Relazione investigativa: diritto di accesso ai dati per il lavoratore

Newsletter Garante privacy dell’11 settembre 2023

Il Garante della privacy comunica che il datore deve fornire al lavoratore tutti i dati raccolti con la relazione investigativa, compresi quelli non trasferiti nella contestazione disciplinare. Il lavoratore ha infatti il diritto di accedere ai propri dati personali in forma completa e aggiornata, inclusi quelli contenuti nella relazione dell’agenzia investigativa demandata dal datore a raccogliere informazioni sul lavoratore.

Permessi 104 e congedo straordinario per assistere disabili: funzionalità “Variazione dati domanda”

Messaggi INPS nn. 3139 e 3141 del 7 settembre 2023

L’INPS ha comunicato che lo sportello telematico per l’acquisizione delle istanze per la fruizione

  • del congedo straordinario per assistere familiari disabili in situazione di gravità,
  • dei permessi di cui all’art. 33 della Legge n. 104/1992 è stato integrato con la nuova funzionalità “Variazione dati domanda” per consentire la variazione delle condizioni dichiarate in una domanda già presentata in modalità telematica, fermi restando i vincoli dipendenti dalla normativa vigente.

COMMENTI

ESONERO IVS LAVORATORI DIPENDENTI 2023: CUMULABILITÀ

La Legge di Bilancio 2023 ha previsto l’estensione a tutto l’anno 2023 dell’esonero contributivo dell’aliquota IVS a carico dei lavoratori dipendenti da datori di lavoro (già sperimentato nel corso del 2022), a prescindere dalla circostanza che siano o meno qualificabili come “imprenditori”. L’INPS, a sua volta, ha fornito le necessarie istruzioni operative per consentirne l’applicazione da parte dei datori di lavoro, già dalle competenze di gennaio 2023. Da ultimo, sull’esonero della quota dei contributi IVS, è intervenuto il c.d. Decreto Lavoro (art. 39 del DL n. 48/2023), ridefinendone l’entità.

Misura dell’esonero
Riguardo ai periodi di paga dal 1° luglio 2023 al 31 dicembre 2023 sono stati disposti:

  • l’aumento di 4 punti percentuali delle misure riduttive previste dalla Legge di Bilancio;
  • la non applicabilità di tale aumento sul rateo di tredicesima.

Di conseguenza, per il periodo dal 1° luglio 2023 al 31 dicembre 2023, la riduzione dell’aliquota IVS a carico dei lavoratori dipendenti in relazione a tutti i rapporti di lavoro subordinato, sia instaurati che instaurandi (compreso l’apprendistato, ma escluso il settore domestico), risulta pari al:

  • 7%, se la retribuzione imponibile non eccede l’importo mensile di 1.923 euro, ovvero
  • 6%, se la retribuzione imponibile mensile è superiore a 1.923 euro e non eccede l’importo di 2.692 euro.

In merito alla gestione degli adempimenti previdenziali connessi all’aumento della suddetta riduzione, nonché all’esposizione del beneficio in UniEmens, apposite istruzioni sono state fornite dall’INPS con Messaggio n. 1932/2023.

Cumulabilità
In merito alla cumulabilità con altre agevolazioni dell’esonero sulla quota IVS a carico dei lavoratori, l’Istituto (Messaggio n. 2924/2023) ha chiarito che lo stesso è cumulabile con:

  • gli esoneri contributivi vigenti relativi alla contribuzione dovuta dal datore di lavoro;
  • l’incentivo NEET;
  • l’esonero del 50% della quota dei contributi previdenziali a carico delle lavoratrici madri previsto dalla Legge di Bilancio 2022. In tal caso, qualora ricorrano i presupposti per l’applicazione di entrambe le agevolazioni, la quota di contribuzione a carico della lavoratrice madre sarà prioritariamente ridotta del 50% (codice causale “ELAM”) e, sulla quota di contribuzione IVS residua a carico della lavoratrice, potrà essere operata l’ulteriore riduzione di 6 o 7 punti percentuali. Ciò significa che non è possibile fruire di un ammontare di esonero che ecceda la quota di contributi IVS di spettanza della lavoratrice madre.

Analogamente a quanto disposto per le lavoratrici madri, la spettanza dell’esonero IVS nei limiti dei soli contributi a carico del lavoratore trova applicazione anche nel caso dei rapporti di apprendistato e nelle ipotesi di mantenimento in servizio per un anno dalla prosecuzione del rapporto di lavoro al termine del periodo di apprendistato.

GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI OTTOBRE 2023

30 SETTEMBRE (SABATO) → LUNEDÌ 2

Modello 730
CAF e professionisti abilitati, per le dichiarazioni presentate dai contribuenti dal 1° settembre al 30 settembre consegnano al dipendente/pensionato i Modd. 730 e 730-3 elaborati e inviano telematicamente all’Agenzia delle Entrate i Modd. 730, 730-1, 730-3 e 730-4; i datori di lavoro ed enti pensionistici che prestano assistenza fiscale, per le dichiarazioni presentate dai contribuenti dal 1° settembre al 30 settembre consegnano al dipendente/pensionato/collaboratore la copia del Mod. 730 e del prospetto di liquidazione Mod. 730-3 e inviano all’Agenzia delle Entrate i Modd. 730.

Invio telematico del flusso UNIEMENS
Ultimo giorno utile per inviare telematicamente la denuncia mensile Uniemens di dati retributivi e contributivi INPS per i lavoratori dipendenti e parasubordinati iscritti alla Gestione separata (co.co.co, lavoratori autonomi occasionali, incaricati della vendita a domicilio e associati in partecipazione) relativa ai compensi corrisposti nel mese di agosto 2023. Presentazione all’INPS del Flusso UniEmens tramite internet.

INPS Gestione ex-ENPALS – Denuncia contributiva unificata
Ultimo giorno utile per presentare la denuncia mensile unificata di somme dovute e versate, relative al mese di agosto 2023, a favore dei lavoratori dello spettacolo.
Invio tramite Flusso UniEmens.

INPS Gestione agricoli – Denuncia contributiva unificata
Ultimo giorno utile per presentare la denuncia mensile unificata relativa agli operai agricoli a tempo indeterminato, determinato e compartecipanti individuali, e loro retribuzioni, contenente i dati relativi al mese di agosto 2023. Invio tramite Flusso UniEmens.

Stampa Libro unico
Ultimo giorno utile per effettuare la stampa del Libro unico relativamente alle variabili retributive del mese di agosto 2023.

MARTEDÌ 10

Contributi INPS trimestrali personale domestico
Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali relativi al trimestre luglio – settembre 2023 per il personale domestico.
Versamento tramite bollettino MAV.

Contributi “Fondo M. Negri”, “Fondo A. Pastore” e “Fondo M. Besusso” trimestrali
Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi di previdenza ed assistenza integrativa, rispettivamente al “Fondo M. Negri”, al “Fondo A. Pastore” ed al “Fondo M. Besusso”, a favore di dirigenti di aziende commerciali, relativi al trimestre luglio – settembre 2023. Versamento tramite bonifico bancario.

LUNEDÌ 16

Ritenute IRPEF mensili
Ultimo giorno utile per versamento ritenute alla fonte operate da tutti i datori di lavoro, sostituti d’imposta, sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, corrisposti nel mese di settembre 2023.
Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS mensili
Ultimo giorno utile per versamento contributi previdenziali a favore della generalità dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di settembre 2023.
Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS Gestione EX-ENPALS mensili
Ultimo giorno utile per versamento contributi previdenziali a favore dei lavoratori dello spettacolo, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di settembre 2023.
Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS Gestione EX-INPGI mensili
Ultimo giorno utile per versamento contributi previdenziali a favore dei giornalisti professionisti, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di settembre 2023.
Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS mensili Gestione Separata
Ultimo giorno utile per versamento alla Gestione Separata di contributi dovuti su compensi erogati nel mese di settembre 2023 a collaboratori coordinati e continuativi.
Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Addizionali
Ultimo giorno utile per effettuare il versamento delle addizionali regionale/comunale su redditi da lavoro dipendente (settembre 2023).

VENERDÌ 20

Contributi Previndai e Previndapi trimestrali
Ultimo giorno per effettuare il versamento dei contributi integrativi a favore dei dirigenti di aziende industriali e delle piccole e medie industrie, relativi al trimestre luglio – settembre 2023.
Versamento tramite bonifico bancario.

MERCOLEDÌ 25

Modello 730/2023 integrativo – Presentazione al CAF/professionista abilitato
Ultimo giorno utile per tutti i lavoratori dipendenti e co.co.co che hanno presentato il modello 730, mediante il sostituto d’imposta, il CAF o il professionista abilitato, in caso di errori od omissioni la cui correzione comporta un maggior rimborso o un minor debito, per presentare la dichiarazione integrativa.

MARTEDÌ 31

Invio telematico del flusso UNIEMENS
Ultimo giorno utile per inviare telematicamente la denuncia mensile Un i emens di dati retributivi e contributivi INPS per i lavoratori dipendenti e parasubordinati iscritti alla Gestione separata (co.co.co, lavoratori autonomi occasionali, incaricati della vendita a domicilio e associati in partecipazione) relativa ai compensi corrisposti nel mese di settembre 2023.
Presentazione all’INPS del Flusso UniEmens tramite internet.

INPS Gestione ex-ENPALS – Denuncia contributiva unificata
Ultimo giorno utile per presentare la denuncia mensile unificata di somme dovute e versate, relative al mese di settembre 2023, a favore dei lavoratori dello spettacolo.
Invio tramite Flusso UniEmens.

INPS Gestione agricoli – Denuncia contributiva unificata
Ultimo giorno utile per presentare la denuncia mensile unificata relativa agli operai agricoli a tempo indeterminato, determinato e compartecipanti individuali, e loro retribuzioni, contenente i dati relativi al mese di settembre 2023.
Invio tramite Flusso UniEmens.

Modello 770
Ultimo giorno per l’invio telematico delle dichiarazioni relative al 2022.

Certificazione Unica
Ultimo giorno per l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate da parte dei sostituti d’imposta della Certificazione Unica 2023 contenente esclusivamente redditi 2022 esenti o non dichiarabili tramite Mod. 730/2023 (ad es. compensi corrisposti a lavoratori autonomi titolari di partita IVA).

Stampa Libro unico
Ultimo giorno utile per effettuare la stampa del Libro unico relativamente alle variabili retributive del mese di settembre 2023.

FESTIVITÀ CADENTI NEL MESE DI OTTOBRE 2023

Eventuali festività legate alla ricorrenza del Santo Patrono.

 

Riforma dello sport: le novità del “correttivo bis”

Decreto Legislativo n. 120 del 29 agosto 2023 (G.U. n. 206 del 4 settembre 2023)

È stato pubblicato il decreto correttivo inerente al lavoro sportivo. In particolare, si segnala, riguardo alle co.co.co. nell’area del dilettantismo,

  • la possibilità di adempiere alla tenuta del libro unico del lavoro e di comunicare i dati retributivi e contributivi all’INPS oltre che attraverso il Rasd, anche secondo le ordinarie modalità;
  • l’effettuazione degli adempimenti e i versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali dovuti con riferimento ai periodi di paga da luglio a settembre 2023, entro il 31 ottobre 2023;
  • l’eliminazione dell’obbligo assicurativo INAIL.

Inoltre, viene introdotto uno specifico contributo a sostegno di talune associazioni e società sportive dilettantistiche commisurato ai contributi previdenziali versati sui compensi dei lavoratori sportivi titolari di co.co.co.

Contribuzione agricoli post-alluvione: presentazione istanza di sospensione

Messaggio INPS n. 3035 del 31 agosto 2023

L’istanza di sospensione con titolo “Sosp. eventi alluvionali 1° Maggio 2023 Emilia-Romagna” potrà essere presentata dai contribuenti legittimati a usufruire della sospensione in oggetto a decorrere dal 1° settembre 2023 e fino al 30 settembre 2023. L’INPS ricorda, altresì, le modalità di presentazione della domanda da parte degli interessati.

Trattamento integrativo speciale turismo: chiarimenti

Circolare Agenzia delle Entrate n. 26 del 29 agosto 2023

Sono stati forniti chiarimenti interpretativi sul trattamento integrativo speciale per i lavoratori del settore turistico, ricettivo e termale.
La misura è prevista per il periodo dal 1° giugno al 21 settembre 2023, a favore dei lavoratori con un reddito di lavoro dipendente, nel periodo d’imposta 2022, non superiore a euro 40.000 euro e consiste in una somma, che non rileva ai fini del reddito imponibile, pari al 15% delle retribuzioni lorde corrisposte in relazione al lavoro notturno e alle prestazioni di lavoro straordinario effettuato nei giorni festivi.

Minimali e massimali di rendita INAIL dal 1° luglio 2023

Decreti Ministero del Lavoro del 21 giugno 2023

Il 17 agosto 2023 sono stati pubblicati sul sito del Ministero del Lavoro i decreti di rivalutazione dei minimali e massimali di rendita INAIL. Dal 1° luglio 2023, ai fini del calcolo delle prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattia professionale nel settore industria,

  • il nuovo minimale è fissato a euro 19.221,30;
  • il nuovo massimale è fissato a euro 35.696,70.

La retribuzione convenzionale annua nel settore agricolo, a decorrere dal 1° luglio 2023, è stabilita in euro 29.010,95.

Apprendistato duale stagionale: coerenza tra attività formativa e lavorativa

Nota INL n. 1369 del 7 agosto 2023

L’INL, nel fornire alcuni chiarimenti in ordine alla stipulazione di un contratto di apprendistato di primo livello con uno studente minorenne durante la stagione estiva precisa che è necessaria la verifica da parte del datore di lavoro della coerenza tra il percorso di istruzione svolto dallo studente e l’attività lavorativa.

COMMENTI

DETASSAZIONE DELLE MANCE NEL SETTORE TURISMO

La Legge di Bilancio 2023 ha istituito un regime di tassazione agevolato per le mance elargite dai clienti ai lavoratori, attraverso l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici ovvero in denaro, per le prestazioni di lavoro rese nel settore turistico-alberghiero e della ristorazione. Per tali somme è, dunque, previsto l’assoggettamento a tassazione sostitutiva, nella misura del 5%, in luogo della tassazione ordinaria.

Ambito di applicazione
Beneficiano del regime di tassazione agevolata le mance percepite dai lavoratori per le prestazioni di lavoro rese sia presso le strutture ricettive sia presso gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande di cui all’art. 5 della Legge n. 287/1991 (a titolo di esempio, ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie ed esercizi similari, bar, caffè, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari, sale da ballo, sale da gioco, locali notturni, stabilimenti balneari ed esercizi similari, ecc.).

Destinatari del regime fiscale agevolato delle mance sono i lavoratori:

  • titolari di reddito di lavoro dipendente di importo non superiore a euro 50.000 nel periodo d’imposta precedente a quello di percezione delle mance da assoggettare a imposta sostitutiva,
  • che non abbiano rinunciato per iscritto alla facoltà di optare per la tassazione sostitutiva.

Rilevanza e trattamento delle mance
Le mance elargite dai clienti ai lavoratori, per le prestazioni di lavoro rese nel settore turistico-alberghiero e della ristorazione,

  • sul piano fiscale, sono assoggettate ad imposta sostitutiva con l’aliquota del 5%, entro il limite del 25% del reddito percepito nell’anno per le predette prestazioni di lavoro;
  • sul piano previdenziale e assicurativo, sono escluse dall’imponibile ai fini del calcolo dei contributi previdenziali e dei premi INAIL;
  • sul piano retributivo, non sono computate nel calcolo del TFR.

Le somme in oggetto rilevano in tutte le ipotesi in cui le vigenti disposizioni, per il riconoscimento della spettanza o per la determinazione, in favore del lavoratore, di deduzioni, detrazioni o benefìci a qualsiasi titolo, anche di natura non tributaria, facciano
riferimento al possesso di requisiti reddituali.

Adempimenti del datore di lavoro e del lavoratore
Il datore di lavoro, previa verifica del rispetto del limite di euro 50.000 di reddito di lavoro dipendente conseguito dal lavoratore nel precedente periodo d’imposta, applica alle mance la tassazione sostitutiva del 5%.

Se il sostituto d’imposta è stato l’unico datore di lavoro ad aver rilasciato la CU per l’anno precedente, applica automaticamente l’imposta sostitutiva. In caso contrario, l’applicazione del regime di tassazione agevolato avverrà a condizione che il lavoratore attesti per iscritto l’importo del reddito di lavoro dipendente conseguito nell’anno precedente.

Il lavoratore, da parte sua, è tenuto a comunicare al sostituto d’imposta:

  • l’insussistenza del diritto ad avvalersi del regime sostitutivo nell’ipotesi in cui, nell’anno precedente, abbia conseguito redditi di lavoro dipendente d’importo superiore a euro 50.000;
  • ai fini della verifica del rispetto del limite annuale delle mance agevolabili (pari al 25% del reddito percepito nell’anno per le prestazioni di lavoro rese nel settore turistico- alberghiero e della ristorazione), l’importo del reddito percepito per le prestazioni di lavoro rese nel settore turistico-alberghiero e della ristorazione presso altri datori di lavoro e delle eventuali mance assoggettate a imposta sostitutiva dagli stessi.

Il lavoratore, inoltre, può comunicare al proprio datore di lavoro l’eventuale rinuncia al regime agevolato. A fronte di tale rinuncia, l’intero ammontare delle mance, erogate nel periodo d’imposta, concorre ordinariamente alla formazione del reddito di lavoro
dipendente.

GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI SETTEMBRE 2023

VENERDÌ 15

Modello 730
CAF e professionisti abilitati, per le dichiarazioni presentate dai contribuenti dal 16 luglio al 31 agosto consegnano al dipendente/pensionato i Modd. 730 e 730-3 elaborati e inviano telematicamente all’Agenzia delle Entrate i Modd. 730, 730-1, 730-3 e 730-4; i datori di lavoro ed enti pensionistici che prestano assistenza fiscale, per le dichiarazioni presentate dai contribuenti dal 16 luglio al 31 agosto consegnano al dipendente/ pensionato/collaboratore la copia del Mod. 730 e del prospetto di liquidazione Mod. 730-3 e inviano all’Agenzia delle Entrate i Modd. 730.

SABATO 16 → LUNEDÌ 18

Ritenute IRPEF mensili
Ultimo giorno utile per versamento ritenute alla fonte operate da tutti i datori di lavoro, sostituti d’imposta, sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, corrisposti nel mese di agosto 2023.
Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS mensili
Ultimo giorno utile per versamento contributi previdenziali a favore della generalità dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di agosto 2023. Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS Gestione EX-ENPALS mensili
Ultimo giorno utile per versamento contributi previdenziali a favore dei lavoratori dello spettacolo, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di agosto 2023.
Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS Gestione EX-INPGI mensili
Ultimo giorno utile per versamento contributi previdenziali a favore dei giornalisti professionisti, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di agosto 2023.
Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi INPS mensili Gestione Separata
Ultimo giorno utile per versamento alla Gestione Separata di contributi dovuti su compensi erogati nel mese di agosto 2023 a collaboratori coordinati e continuativi.
Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Contributi operai agricoli
Ultimo giorno utile per versamento contributi relativi a operai agricoli occupati nel trimestre gennaio-marzo 2023.
Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 “Fisco/INPS/Regioni”.

Addizionali
Versamento addizionali regionale/comunale su redditi da lavoro dipendente (agosto 2023).

SABATO 30

Indennità una tantum alluvionati
Termine ultimo per presentare all’INPS la domanda per l’indennità una tantum (500 euro per ciascun periodo di sospensione dell’attività non superiore a 15 giorni, fino ad un massimo di 3.000 euro), a favore dei soggetti colpiti dagli eventi alluvionali a decorrere dal 1° maggio 2023 nelle Regioni Emilia Romagna, Marche e Toscana.

SABATO 30 → LUNEDÌ 2 OTTOBRE

Modello 730
CAF e professionisti abilitati, per le dichiarazioni presentate dai contribuenti dal 1° settembre al 30 settembre consegnano al dipendente/pensionato i Modd. 730 e 730-3 elaborati e inviano telematicamente all’Agenzia delle Entrate i Modd. 730, 730-1, 730-3 e 730-4; i datori di lavoro ed enti pensionistici che prestano assistenza fiscale, per le dichiarazioni presentate dai contribuenti dal 1° settembre al 30 settembre consegnano al dipendente/pensionato/collaboratore la copia del Mod. 730 e del prospetto di liquidazione Mod. 730-3 e inviano all’Agenzia delle Entrate i Modd. 730.

Invio telematico del flusso UNIEMENS
Ultimo giorno utile per inviare telematicamente la denuncia mensile Un i emens di dati retributivi e contributivi INPS per i lavoratori dipendenti e parasubordinati iscritti alla Gestione separata (co.co.co, lavoratori autonomi occasionali, incaricati della vendita a domicilio e associati in partecipazione) relativa ai compensi corrisposti nel mese di agosto 2023.
Presentazione all’INPS del Flusso UniEmens tramite internet.

INPS Gestione ex-ENPALS – Denuncia contributiva unificata
Ultimo giorno utile per presentare la denuncia mensile unificata di somme dovute e versate, relative al mese di agosto 2023, a favore dei lavoratori dello spettacolo.
Invio tramite Flusso UniEmens.

INPS Gestione agricoli – Denuncia contributiva unificata
Ultimo giorno utile per presentare la denuncia mensile unificata relativa agli operai agricoli a tempo indeterminato, determinato e compartecipanti individuali, e loro retribuzioni, contenente i dati relativi al mese di agosto 2023.
Invio tramite Flusso UniEmens.

Stampa Libro unico
Ultimo giorno utile per effettuare la stampa del Libro unico relativamente alle variabili retributive del mese di agosto 2023.

FESTIVITÀ CADENTI NEL MESE DI SETTEMBRE 2023

Eventuali festività legate alla ricorrenza del Santo Patrono.